marmi

Il marmo è una pietra metamorfica in grado di riflettere la luce risultando soprendentemente traslucido e puro; nasce dalla sedimentazione sui fondali marini di materiali diversi (come conchiglie e minerali), che gli eventi geologici hanno modificato colorando e indurendoli negli anni, creando così, una metamorfosi tale da non riconoscerne più l’origine.
I marmi sono principalmente composti da carbonato di calcio: è risaputo che per pulire il marmo, ad esempio, non bisogna assolutamente usare un prodotto anticalcare.

Badini Gaetano nel suo personale ha marmisti specializzati nelle varie lavorazioni del marmo, in grado di offrire prodotti eseguiti a regola d’arte a Piacenza e provincia.

caratteristiche dei marmi

Grazie alla presenza di impurità minerali nella roccia (argilla, limo, ossidi di ferro, sabbia), il marmo è caratterizzato da diverse colorazioni rese sopratutto attraverso le sue particolarticolari venature e trame colorate; sicuramente il marmo è una delle pietre con colori più brillanti e facilmente mescolabili tra loro: i toni vanno dal rosa/mattone (come i microcristalli di ematite), verde (grazie alla clorite), grigio (la pirite microcristallina), al giallo, viola e così via.

Il marmo assume queste venature e tonalità in base all’area in cui viene estratta la pietra, per questo motivo alcune tipologie sono considerate pregiate proprio grazie alla caratteristica della cava.
Nel caso avessimo una pietra dal colore bianco perla, ci troveremmo di fronte al marmo puro, siccome prevalentemente composto da calcite.
Il marmo, come detto prima, non deve essere soggetto all’uso di anticalcare, teme sicuramente gli acidi al contrario delle sostanze grasse (che non gli creano eccessivi danni).

lavorazione e uso

Amato tantissimo da chi sente il bisogno di tornare al valore di un materiale duraturo nel tempo e ricco di fascino, portatore di qualità e creatività, il marmo è sempre indifferente a mode e tendenze di alcun genere.
Simbolo di eleganza e fascino, oggi è uno dei materiali più utilizzati nel contesto di arredamenti di edifici privati e pubblici.

Nei bagni il marmo ha assunto sicuramente un ruolo primario, conferendo un aspetto unico e creando un’atmosfera di benessere e serenità.
Usato maggiormente nella realizzazione di pavimenti e rivestimenti, ormai sempre più di frequente è utilizzato nella realizzazione di lavabi, docce e vasche donando forti contrati con tutti gli altri elementi della stanza.

L’uso di questa pietra per le pavimentazioni ha trovato grande spazio nelle abitazioni private, grazie alla sua versatilità (utilizzabile dalla zona bagno, cucina alla zona notte e living) e alla sua capacità di riflettere la luce per accentuare la luminosità della casa.
L’utilizzo del marmo nella realizzazione di scale per interni permette di valorizzare la bellezza di qualsiasi contesto domestico, commerciale o industriale: adatto ad ambienti meno formali, il marmo riesce a conferire agli interni quell’atmosfera familiare ed accogliente che tanto viene richiesta.

L’applicazione della tecnologia a controllo numerico (CNC) e l’industrializzazione della lavorazione del marmo per un uso architettonico, permette lo sviluppo continuo di nuovi prodotti di design, di entrare in nuovi e diversi scenari e di lavorare questa pietra con costi sostenibili, diminuendo sensibilmente i materiali di scarto.

le principali tipologie di marmo

la classificazione dei principali tipi di marmo solitamente avviene sulla base della composizione delle pietre e sulla loro provenienza:

  • i marmi classici si riconoscono sotto forma di piccoli accumuli nelle rocce, in materiali silicei (o calcarei) e nei fossili cementati;
  • i marmi serpentinosi (conosciuti anche come ‘marmi verdi di prato’), sono chiamati in questo modo grazie alla roccia da cui derivano che è il serpentino (solitamente sono caratterizzati da un colore verde tenue, ma possono assumere tonalità scure che tendono al blu e al giallo);
  • le pietre caratterizzate dalla presenza di cristalli di dimensioni molto grandi, sono i marmi calcarei cristallini, hanno una totale assenza di impurità e un aspetto che può ricordare lo zucchero cristallizzato
  • i marmi calcarei criptocristallini, invece, hanno una struttura cristallina meno definita e sono particolari grazie alla presenza di fossili variopinti da cui ne derivano le diverse colorazioni.

altre tipologie di prodotti

quarzite gaja gold a spacco naturale
quarziti

richiesta informazioni

    se hai bisogno di chiedere informazioni senza alcun impegno, ecco il modulo da compilare. ti risponderemo al più presto


    Privacy Policy Cookie Policy